Perché il ginocchio diventa doloroso?

Il ginocchio doloroso, guardiamo la sua anatomia. Per meglio capire i problemi del ginocchio è importante conoscere l’anatomia di questa articolazione. Come queste parti lavorano insieme per garantirci una normale funzione.

Il Ginocchio Doloroso

Il Ginocchio Doloroso

Fondamentalmente il ginocchio è composto da due articolazioni. La prima è quella composta fra il femore e la tibia. La seconda è quella composta fra femore e rotula.

Il femore è formato da due sfere chiamate condili femorali che si articolano su una superficie piatta che infatti si definisce piatto tibiale. Per rendere congruenti e scorrevoli queste due parti sono stati inseriti un menisco mediale e un menisco laterale. I quali  permettono uno scorrimento fluido e con ridotto attrito.

Per ridurre ulteriormente l’attrito l’osso è stato rivestito dalle cartilagini.

Un tessuto ad altissima tecnologia con grande stabilità biochimica e quindi destinato a durare a lungo. La funzione della cartilagine è quella di assorbire gli impatti. Cioè i microtraumi nella vita quotidiana e sportiva. Permettendoci un movimento estremamente scorrevole con basso attrito. In altre parole, significa una lunga durata dell’articolazione. In particolare il binomio fra menisco e cartilagine è estremamente importante perché ognuno aiuta l’altro a vivere sano e a lungo.  Inoltre la cartilagine viene nutrita dall’osso in modo indiretto. Perché la cartilagine non è vascolarizzata e per questo è estremamente importante mantenere nel corso della vita un osso di prima qualità. In altre parole state attenti alla osteoporosi.

Per tenere unite e per far funzionare in un modo efficace l’articolazione fra femore e tibia la natura ha creato due importanti legamenti. Uno su ogni lato del ginocchio che sono chiamati legamento collaterale mediale e legamento collaterale laterale. All’interno del ginocchio sono stati creati altri due importanti legamenti: il legamento crociato anteriore al davanti e il legamento crociato posteriore indietro. Sono così chiamati crociati perché guardandoli di fronte gli anatomisti, cioè coloro che hanno indagato come è fatto il nostro corpo, li hanno visti in forma incrociata a X fra loro.

 I legamenti collaterali evitano gli spostamenti da lato a lato del ginocchio. Mentre i legamenti crociati guidano il movimento da dietro in avanti dell’articolazione. Così che la loro integrità combinata permette all’articolazione di muoversi senza creare danni.

Il ginocchio doloroso e le sue parti

La stabilità del ginocchio “wedge effect”.

Quindi per concludere dobbiamo considerare il ginocchio come due sfere che sono a contatto su una superficie piatta. I menischi agiscono fra le due sfere e la superficie piatta della tibia. Rendendole così congruenti ed insieme ai legamenti crociati e alla cartilagine consentono un movimento fluido e scorrevole. Quindi distribuisce in modo uniforme il peso del corpo ed assorbendo in modo corretto le sollecitazioni della vita quotidiana e sportiva.

Questo vi spiega perché senza il menisco o una sua parte, il peso del corpo si concentra su un punto più piccolo della tibia. Questo crea, in un tempo più o meno lungo, l’usura della cartilagine. Sempre per proteggere la cartilagine i menischi hanno bisogno della collaborazione dei legamenti.  Che qui sopra ho descritto, per dare stabilità al ginocchio. Quando il ginocchio perde la sua stabilità il femore si sposta in un modo anomalo sul piatto tibiale. Queste forze di usura consumano il ginocchio rendendo l’articolazione instabile e nel tempo dolorosa. 

L’articolazione fra femore e rotula.

La natura ha risolto in modo brillante la trasmissione delle forze che ci permettono di camminare, di alzarsi da una sedia, di correre o di fare dei salti. Ha creato un osso che si chiama rotula. Lo ha posizionato di fronte al femore, lo ha collegato con il muscolo quadricipite. Il quale forma la parte muscolare anteriore della coscia. Questo tramite un tendine che si chiama tendine quadricipite e alla parte superiore della tibia con un altro tendine che si chiama tendine rotuleo.

La funzione della rotula è quindi quella di trasmettere, amplificandola, la forza del quadricipite. Quindi di permetterci di camminare, correre, saltare, etc. Per ottenere questo è necessario un bilanciato equilibrio dinamico che è la somma fra la parte ossea cioè la rotula e il solco femorale. I quali devono combaciare fra di loro, i legamenti alari, mediale e laterali, che mantengono in asse la rotula sul femore. Una valida e bilanciata muscolatura della coscia cioè delle quattro parti che compongono il muscolo quadricipite.

Conclusioni il ginocchio doloroso.

Il ginocchio è qualcosa di potenzialmente instabile per come è stato costruito dalla natura. Deve sopportare il peso del corpo quando siamo in piedi e ancora di più quando camminiamo o corriamo. Quindi non è sorprendente che i problemi del ginocchio siano molto comuni in tutte le età della vita. Capire come è fatto il ginocchio ci può aiutare a meglio comprendere che cosa accade quando abbiamo un problema e quindi a decidere quale possono essere le soluzioni più efficaci e vincenti.

Guarda il video Il Ginocchio Doloroso

Il link al mio canale di YouTube

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

CONTATTAMI

Rispondo appena possibile

Sending

©2021 Studio Medico Dott. Riccardo Minola | Partita Iva 01332960135 | Made and hosting with ❤️ by World Wide Management

Log in with your credentials

Forgot your details?